Social media trend 2023

social_media_trend_2023

Quali saranno le prossime novità nel mondo dei social media e come influenzeranno chi lavora con queste piattaforme?

Facciamo una analisi dei principali social media trend previsti per il 2023 e cerchiamo di capire quali azioni concrete puoi fare per rendere efficace la tua strategia di comunicazione.

Come ogni anno, gli esperti del settore hanno analizzato i dati disponibili e hanno cercato di capire quali saranno le tendenze che caratterizzeranno il mondo dei social media nel 2023. Molti degli aspetti valutati riguardano l’impatto sociale dell’utilizzo dei social.

Uno dei focus principali del prossimo anno sarà infatti legato al problema delle fake news e alla scarsa fiducia che le persone ripongono sulle informazioni trovate nei social. Proseguirà anche la continua battaglia tra le varie piattaforme che continueranno a copiare una dall’altra le funzionalità di maggiore successo, così come continueranno le sperimentazioni nel mondo del Metaverso.

In questo articolo ci concentreremo sugli aspetti che andranno a influire direttamente sulla tua presenza quotidiana online e sulla gestione della tua comunicazione social. Cercheremo di capire come i social media trend previsti per il prossimo anno influenzeranno la tua attività e quali azioni pratiche puoi intraprendere per continuare a comunicare al meglio tramite i social network.

1) Le potenzialità strategiche delle collaborazioni con creator e influencer

Fino ad ora solo le aziende più strutturate hanno sfruttato le potenzialità dell’influencer marketing. Dal report di Hootsuite risulta che solo il 28% delle aziende di piccole dimensioni abbia intrapreso nello scorso anno un’iniziativa di marketing in collaborazione con un creator. Una delle principali ragioni è legata alla volatilità dei costi di una collaborazione. Molte aziende, infatti, non riescono a valutare il divario di prezzo che ci può essere tra un creator e un’altro e a stimare in anticipo quale potrà essere il ritorno sull’investimento.

In questo campo arrivano buone notizie: sembra infatti che le aziende di maggiori dimensioni, in un’ottica di generale contenimento dei costi, stiano riducendo i budget destinati ai creator digitali e quindi nel 2023 questo comporterà un’abbassamento dei prezzi richiesti per le collaborazioni. Non pensare che collaborare con un creator sia così difficile e oneroso; in molti casi è possibile avviare una collaborazione proficua per entrambe le parti. Ovviamente è importante saper scegliere persone che siano in linea con l’identità del tuo brand e saper misurare l’effettivo engagement che hanno nella loro community.

2) I social media stanno sostituendo i motori di ricerca

Sempre più persone utilizzano i social network per cercare notizie e informazioni come se fossero un vero e proprio motore di ricerca. Questo trend è in continua crescita e l’aspettativa è che nel 2023 questo cambiamento nelle abitudini degli utenti sarà sempre più marcato. Perché avviene? Il motivo principale è la qualità dell’informazione percepita. Le persone vogliono ricevere informazioni immersive. Ad esempio, se devo trovare un posto dove pranzare, voglio avere una anticipazione reale dell’esperienza che farò guardando foto e video di chi è già stato in quel locale.

Questo cambiamento nei comportamenti impatta direttamente anche su chi lavora con i social media. Logicamente viene sfruttata la tecnologia dell’intelligenza artificiale, ma devi essere tu a farti trovare dai motori di ricerca interni al social network. Come fare? Utilizza sempre il geotag del luogo da cui posti o in cui ha sede la tua attività: questo permetterà agli utenti di trovare i tuoi contenuti se stanno facendo una ricerca per località. Quando crei un contenuto utilizza degli hashtag che identifichino in modo chiaro di cosa stai parlando, cosa fai e a chi ti rivolgi: puoi immaginarli come delle keyword che aiuteranno il motore di ricerca a trovarti.

I motori di ricerca tradizionali (Google e simili) continueranno a svolgere la loro funzione anche se in modo ridimensionato rispetto al passato. Le informazioni che si trovano nei social tendono ad essere generiche e in molti casi non sono verificate quindi chi vuole trovare informazioni precise e approfondite su un argomento continuerà a farlo tramite i motori di ricerca tradizionali.

3) L’importanza strategica della costumer service online

I dati dimostrano che sempre più persone decidono di chiedere informazioni tramite i sistemi di messaggistica online e i canali social. Può trattarsi di un potenziale cliente che sta valutando l’acquisto di un prodotto o servizio o un cliente che ha necessità di ricevere assistenza. In ogni caso, chi ti contatta con questo sistema si aspetta di ricevere una risposta rapida e puntuale.

Uno dei social media trend del 2023 riguarderà proprio la centralità e l’importanza strategica dei servizi di costumer service online: un buon servizio di costumer care sembra infatti che abbia un leva commerciale maggiore anche rispetto al prezzo. I grandi brand hanno già ampiamente implementato questi sistemi durante il periodo pandemico, mentre risulta che solo il 20% delle piccole imprese e professionisti abbiamo investito in questo aspetto.

Ecco perché nel 2023 implementare un buon sistema di costumer care online ti permetterà di differenziarti dalla concorrenza.

Puoi farlo attuando delle azioni molto semplici: puoi prevedere una sezione dedicata alle FAQ in cui inserisci le risposte alle domande che ti vengono fatte con maggiore frequenza.

Nei social media puoi prevedere di attivare delle risposte automatiche quando qualcuno ti scrive un messaggio: basta anche solo una notifica di ricezione con l’avviso che risponderai appena possibile.

Se ricevi molte richieste ogni giorno potresti anche pensare di implementare un chatbot che sfrutti l’AI per rispondere ai messaggi; in questo caso potresti configurarlo per rispondere in modo autonomo alle domande più frequenti e standard e subentrare personalmente solo nel momento in cui non sia in grado di rispondere alla richiesta.

4) Come affrontare l’instabilità dei social media tra l’addio ai cookies e la tutela della privacy

Veniamo ad uno dei tasti dolenti per chi con i social media lavora ed in particolare per chi utilizza le sponsorizzazioni. Avrai già avuto modo di vedere che le regole cambiano in continuazione e che, a causa delle stringenti normative sulla privacy, ci sono sempre più limitazioni alla possibilità di targettizzare e fare campagne di retargeting ottimizzate.

Nel 2023 questo aspetto potrà solo peggiorare dato che si sta procedendo ad una graduale dismissione dell’utilizzo dei coookies di terze parti (anche se Google ha annunciato di aver rimandato la dismissione definitiva alla fine del 2023). Tutto questo influenzerà in modo notevole il modo di fare pubblicità online e, secondo gli esperti di settore, si farà un grande passo indietro rispetto ad oggi.

Come fare quindi a promuovere la propria attività nel 2023? La pubblicità resterà importante ma sarà fondamentale creare e coltivare la relazione con il cliente, creare una community per i propri utenti, pubblicare contenuti rilevanti che rispondano alle esigenze e risolvano i problemi di chi ti segue. Se già non lo fai, inizia a pensare di trovare un modo alternativo per metterti in contatto con la tua community tramite l’iscrizione alla newsletter o la creazione di gruppi Telegram e simili.

5) La tua community sarà la chiave del tuo successo

Ogni social media ha regole diverse, richiede tipologie di contenuti differenti ma c’è una regola costante che vale sempre: i social network possono essere un reale strumento di marketing per la tua attività solo se li utilizzi al fine ci creare relazioni e legami reali con le persone con cui interagisci. Ricorda che, anche se nel linguaggio tecnico si parla di target, buyer persona, pubblico, etc., si tratta di persone: le persone interagiscono con altre persone non con “un brand”.

Questa tendenza nel 2023 sarà ancora più evidente che nel passato e quindi dovrai concentrarti sullo sviluppo della tua community, esporti in prima persona al fine di creare un rapporto di fiducia reciproca con le persone che ti seguono. Utilizza i canali social per creare un luogo piacevole e sicuro per chi ti segue, dove le persone possano connettersi con te, trovare risposta alle loro esigenze e condividere le loro necessità.

6) Come sta andando il social commerce?

Sembrava che il 2022 dovesse essere l’anno del boom del social commerce, cioè l’acquisto direttamente dalle piattaforme social. I dati che si stavano registrando in Cina, soprattutto grazie a TikTok, facevano pensare che anche in America ed Europa il fenomeno avrebbe preso piede. E invece non è stato così, non si può definire un vero e proprio flop ma l’accoglienza del pubblico è stata tiepida al punto che le piattaforme hanno rallentato gli investimenti e i test in questo settore.

Le motivazioni principali per cui gli utenti non acquistano nei social riguardano la sicurezza degli acquisti , la possibilità di non avere un riscontro in caso di problemi e la sensazione di non trovare nei social abbastanza informazioni per decidere se acquistare o meno. Guardando quindi alla pratica, possiamo dire che anche nel 2023, se la tua attività prevede delle vendite online, dovrai continuare a utilizzare i social come un ponte per portare le persone a fare gli acquisti nel tuo e-commerce.

Conclusioni: come sviluppare una strategia di comunicazione online efficace nel 2023

social_media_strategy_2023

Alla luce di tutte le novità che ti attendono, dovrai continuare a puntare tutto sullo sviluppo della tua community online. Non guardare al numero di follower o di like ma alle interazioni reali che crei ogni giorno. Concentrati sulla creazione di contenuti rilevanti che rispondano alle esigenze e risolvano i problemi di chi ti segue (a questo riguardo puoi leggere il nostro articolo “Come creare un piano editoriale per i social media”).

Come si dice sempre in questi casi, mettici la faccia, parla alle e con le persone che ti seguono, crea un rapporto diretto e di fiducia con loro. Certo dovrai continuare a comunicare chi sei e cosa fai, ma dimentica la comunicazione unidirezionale. La chiave del successo per la tua strategia di comunicazione sarà l’ascolto della tua community, capisci quali sono le esigenze delle persone che ti seguono al fine di essere tu a rispondere al loro bisogno attraverso i tuoi prodotti e servizi.

Stai pensando come sviluppare la migliore strategia di comunicazione online per il tuo business?

Se hai dubbi, contattaci per una “Consulenza One Shot” e faremo chiarezza insieme.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ti scriveremo una volta al mese per aggiornarti sulle principali novità del mondo digital e social
e per informarti di eventuali promozioni e codici sconto.