La piattaforma di messaggistica sta finalmente per offrire una funzione molto richiesta degli utenti, ecco come funzionerà

Se n’è parlato a lungo, ma alla fine la funzione più attesa in assoluto dagli utenti WhatsApp è in arrivo: non si tratta delle videochiamate, né del tracciamento della posizione in tempo reale, ma di qualcosa di molto più elementare: la cancellazione dei messaggi inviati per errore anche dagli smartphone dei destinatari. Lo ha rivelato per prima WABetaInfo, la comunità online composta dagli utenti delle versioni preliminari del software, che dopo un paio di falsi allarmi nei mesi passati ora è abbastanza sicura che la nuova funzionalità sia in arrivo a breve su tutti gli smartphone, ma la notizia è stata confermata anche da WhatsApp.

Ecco come funzionerà il sistema.

Innanzitutto, per funzionare, occorre che tutti gli utenti nella conversazione siano in possesso dell’ultima versione dell’app. Inoltre il mittente deve cancellare il proprio messaggio entro sette minuti dal primo invio, altrimenti sarà troppo tardi. Per eliminare una comunicazione basta selezionarla e premere il tasto di eliminazione: una finestra di dialogo chiederà se si vuole cestinare il messaggio privatamente o renderlo inaccessibile a tutti i contatti presenti nella conversazione.

Dopo l’avvenuta cancellazione, i destinatari vedranno un messaggio segnaposto da parte del mittente, un semplice avviso che dichiara che il messaggio originale è stato rimosso.

Due i dettagli ancora da sistemare: il primo è che al momento la cancellazione sembra non poter avvenire per messaggi che sono stati già citati da altri utenti; il secondo è che non c’è ancora modo di sapere se la l’operazione ha effettivamente avuto luogo sul telefono dei destinatari oppure no (come avviene invece per i messaggi consegnati, grazie alla famosa doppia spunta blu).
Non è chiaro se l’infrastruttura di WhatsApp sia in grado di operare modifiche a questo livello, ma lo scopriremo presto.

Fonte: Wired.it